La strada di Sega per il 2020: riesumare vecchie IP e crearne di nuove

Nella nuova presentazione di Sega Sammy, Road to 2020 (che va a completare il quadro dei risultati finanziari) la compagnia svela la nuove strategie che verranno adottate in futuro.
La parte più interessante riguarda sicuramente il settore Entertaiment in particolare quello dei videogiochi scatolati, dove si parla di riesumare vecchie IP e di crearne di nuove, oltre che di espandere quelle atttuali e di acquisirne di nuove per il mercato PC.

Un’ulteriore conferma di quanto aveva già detto in passato Sega sul riportare in vita le serie classiche.
Come sempre sarà da vedere”quali” saranno le serie scelte per tornare sul mercato odierno e soprattutto  il “come” queste serie torneranno.

Sembra che Sega punti ai titoli di grande successo, per far questo si passerà da un modello di investimenti più diversificati ad uno più focalizzato su titoli scelti accuratamente.
In realtà l’attuale strategia dei “pilastri” adottata da diversi anni si concentrava già su pochi titoli redditizi, resterà da capire quindi se queste nuove strategia andrà a rinforzare ulteriormente i “pilastri” rimuovendo del tutto i titoli che possono solo ambire a successi “medi” o se si punterà a trasformare anche i titoli “medi” in grandi successi.

Un altro aspetto interessante è il fatto che Sega sembra voglia puntare maggiormente sul multipiattaforma e sull’espandere la sua presenza worldwide con uscite in contemporanea, strategia già adottata con successo da altri publisher giapponesi.

Infine possiamo vedere tra le altre cose l’attuale divisione delle varie serie tra le tre aree, da notare in particolare come Sonic nonostante sia sviluppato in Giappone rientri nei compiti degli studi americani.

La pagina dedicata all’E3 2017

null

Ultimi Aggiornamenti Rubriche
   
Cerca su SWI
Unisciti al Forum “Club Sega”
null