Sega World Drivers Championship: tutti i dettagli dal location test

null

Durante lo scorso weekend presso il Sega Gigo di Ikebukuro ed il Club Sega di Akihabara si sono tenuti i location test di Sega World Drivers Championship, il nuovo racing arcade di casa Sega. I location test hanno permesso di raccogliere le prime informazioni e impressioni sul titolo, così come i primi video e le prime immagini dello stesso. Ma andiamo per gradi:

Sega World Drivers Championship è basato sul campionato Super GT e si presenta con 35 autovetture su licenza suddivise in due classi, GT300 e GT500. Nella versione finale del titolo è stato già reso noto che avremo 45 auto su pista in tempo reale fino ad un massimo di 10 giocatori. Ci sono un totale di sei team i quali gareggiano tra di loro per vincere la stagione agonistica, una funzionalità online che comunque difficilmentre vedremo da noi in caso di localizzazione. Sempre parlando di funzionalità online, presso il location test era possibile gareggiare con i giocatori presenti fisicamente nell’altra sala giochi sempre rispettando il massimo dei 10 giocatori totali. In futuro, una volta che avvieremo la nostra partita, il gioco cercherà giocatori dando la priorità a quelli presenti al nostro fianco e successivamente, in caso di posti liberi, si metterà alla ricerca di giocatori presenti nelle altre sale giochi. Per quanto riguarda i tracciati al momento nella versione in prova ce n’erano soltanto tre ma Sega ha già confermato che il numero degli stessi sarà destinato a salire nella versione finale.

002 001

Parlando del cabinato vero e proprio, Sega World Drivers Championship si presenta al pubblico con lo stesso cabinato di Initial D Arcade Stage Zero con le opportune modifiche del caso. Ciò che risalta è indubbiamente il volante il quale riprende le fattezze dei volanti delle auto reali del campionato Super GT. E’ dotato di un ottimo sistema di force feedback ed è possibile per il giocatore scegliere se azionare le marce direttamente dallo stesso oppure utilizzare la classiva leva del cambio ereditata da Initial D Arcade Stage Zero. Per quanto riguarda i pedali abbiamo solo quelli del freno e dell’acceleratore mentre tra i pulsanti presenti troviamo il tipico tasto per cambiare la visuale di gioco ed un tasto addetto alle comunicazioni wireless con il proprio team, le quali sono facilitate dagli speaker disposti nel sedile. L’attenzione viene attirata durante la partita soprattutto da un display realmente funzionante, dove sono segnate in tempo reale alcune informazioni come la velocità della nostra vettura e la marcia che stiamo attualmente utilizzando.

003 004

Riguardo il gameplay Sega World Drivers Championship sembra proporre un approccio più simulativo al genere, più vicino alle corde di F355 che a quelle di Inizial D. Il motore utilizzato è l’Unreal Engine 4 e la scheda utilizzata dovrebbe essere la stessa di Initial D Arcade Stage Zero, ossia la Sega Nu2. La versione in prova girava a 30fps e al momento essendo basato su una competizione giapponese ed essendo ricco di funzionalità online potrebbe apparire improbabile una sua localizzazione. Ma come sappiamo in questi casi, mai dire mai, soprattutto trattandosi di un racing appetibile per il mercato occidentale.

Di seguito alcune immagini ed un video riprese dal sito 4Gamer:
015 017
020 016
Tutta la gallery:

La pagina SWI dedicata al TGS 2017

Ultimi Aggiornamenti Rubriche
   
Cerca su SWI
Unisciti al Forum “Club Sega”
null