Digital Foundry Retro analizza Exhumed, uno dei migliori FPS a 32bit

Per il primo appuntamento del 2018, Digital Foundry ha scelto per la sua rubrica “Retro” di analizzare Exhumed (Powerslave per gli amici statunitensi).
Exhumed è un titolo fondamentale nella storia Sega, in quanto ha invertito le sorti del genere First Person Shooter su Saturn (in precedenza punto debole della console), facendolo diventare il punto di riferimento per gli FPS su console, dal momento che ha aperto la strada anche alle famose conversioni di Duke Nukem 3D e Quake, sempre a cura dei talentuosi ragazzi di Lobotomy Software.
Oltre ad essere un titolo globalmente eccellente sotto tutti i punti di vista, Exhumed è stato anche uno dei titoli tecnicamente più avanzati su Saturn, grazie all’uso del motore proprietario “Slave Driver”.
Nel video Digital Foundry ripercorre la storia del gioco e del team di sviluppo, analizzando anche le versioni Playstation e MSDOS.

La pagina dedicata all’E3 2018

null

Ultimi Aggiornamenti Rubriche
   
Cerca su SWI
Unisciti al Forum “Club Sega”
null