Buon Natale e Buone Feste da Sega World Italia

Un altro anno è volato a siamo già arrivati a Natale, un periodo magico che è quello che più ci riavvicina alla nostra infanzia, il periodo ideale quindi per tirare fuori le vecchie console Sega e giocare ai capolavori senza tempo che queste offrivano,  per condividerli con i nostri cari.
Vogliamo augurare a tutti coloro che ci seguono sul sito, sul forum Club Sega e sui nostri canali social, Buon Natale e Buone Feste, grazie di cuore per il vostro supporto e mi raccomando continuate a seguirci.
Ed ora vi lasciamo al nostro tradizionale appuntamento con l’editioriale natalizio, dove facciamo il punto della situazione sull’anno trascorso e su quello che ci aspetta:

Guardando alla storia recente, il 2018 è stato sicuramente uno dei migliori anni per la casa del porcospino blu e per i suoi fan.
Sega ci ha offerto una line up all’altezza del nome che porta, con tanti titoli di qualità e soprattutto varia.
Abbiamo iniziato con Yakuza 6: The Song of Life, capitolo che chiude in grande stile le vicende di Kazuma Kiryu.
In Estate abbiamo trovato Sonic Mania Plus, edizione riveduta, corretta e scatolata dell’ultima avventura 2D del riccio blu, insieme all’action RPG Shining Resonance Refrain, che ha decretato il ritorno in Occidente “Shining” dopo una lunghissima pausa.
E’ stata la volta di Shenmue 1 & 2, uno dei porting più attesi di sempre dai fan Sega, anche se rilasciato con qualche problema di troppo (l’unico grande scivolone di Sega di quest’anno, purtroppo nonostante il successo riscosso dal kickstarter di Shenmue 3 e dagli stessi porting, Sega sembra continuare ad andare con i piedi di piombo con la serie di Yu Suzuki).
In Giappone abbiamo trovato anche Border Break, una conversione arcade attesa per quasi una decade, purtroppo giunta in formato free to play, ma che non ne ha intaccato la qualità, speriamo di vederla il prossimo anno anche da noi.
In Autunno la situazione si è fatta rovente, iniziando da Fist of The North Star: Lost Paradise, il gioco basato sul manga di Ken il Guerriero a cura del team di Yakuza, un vero e proprio sogno che diventa realtà per i fan di Sega e di Kenshiro.
Continuando poi con Valkyria Chronicles 4, doveroso ritorno alle origini che ha restituito lustro alla serie “Valkyria” ed infine Yakuza Kiwami 2, uno dei migliori remake dell’anno.
Anche tra gli “Outside Sega” abbiamo trovato diverse perle, come Monster Boy and the Cursed Kingdom, nuovo episodio della serie Wonder Boy creato dai francesi Game Atelier con la supervisione di Ryuichi Nishizawa, oppure Tetris Effect del nostro Tetsuya Mizuguchi.
Il 2019 si prospetta un anno importante, dove vedremo ad esempio il ritorno di Sakura Taisen, per il quale le aspettative sono davvero alte.
Dal “Ryu Ga Gotoku Studio” arriverà Judgment (già disponibile in Giappone come Judge Eyes) ed il nuovo capitolo di Yakuza col nuovo protagonista, Ichiban.
Vedremo anche Team Sonic Racing e se i piani non sono cambiati col rinvio di quest’ultimo, vedremo anche il nuovo titolo di Sonic della serie principale, sperando non si tratti di un tie-in del film (anche quetso in uscita nel 2019).
Tra i franchise affidati a team esterni ci aspettano Streets of Rage 4 (Lizarcube, gli stessi del remake di Wonder Boy The Dragon’s Trap) e Panzer Dragoon Remake, quest’ultimo affidato ad un team sconosciuto che ha tutto da dimostrare, ma che speriamo abbia il talento, le capacità ed il rispetto che questa serie meritano.
Ma soprattutto sarà l’anno di Shenmue 3 che ha finalmente una data definitiva, il 27 Agosto.
Tanti giochi, tante promesse da mantenere, ma se le cose verranno fatte a modo nessuno resterà deluso.

Vi rinnoviamo gli Auguri di Buone Feste lasciandovi questa volta con un classico, Segata Sanshiro, pensate bene a cosa chiedete a Babbo Natale…

La pagina dedicata al TGS 2018

null

Ultimi Aggiornamenti Rubriche
   
Cerca su SWI
Unisciti al Forum “Club Sega”
null