Sega

ARCHIVIO PER LA CATEGORIA
‘Sega’

Nuova intervista a Daisuke Sato, tra Yakuza 0-2, City Hunter, Binary Domain 2 e porting.

In occasione del Japan Expo 2018, il sito gameblog.fr ha intervistato il producer della serie Yakuza, Daisuke Sato, insieme al doppiatore di Kazuma Kiryu, Takaya Kuroda.
L’intervista (che trovate in lingua francese a questo indirizzo), va a toccare diversi punti sui possibili progetti futuri del team, da Yakuza 0-2 ad uno spin off su City Hunter, passando per Binary Domain 2.
Daisuke Sato infine affronta la questione dei porting su Switch e Xbox One.
Di seguito potete leggere parte dell’intervista tradotta in Italiano:

GameBlog: Sato-san, quando sei andato all’evento di Yakuza 6 che si è tenuto all’inizio di quest’anno in California, hai detto che il tuo team aveva già pensato di creare uno Yakuza 0-2 . Di cosa potrebbe parlare un gioco del genere?

Daisuke Sato: Siamo ancora completamente al buio perché non c’è alcun progetto in particolare. Ma se dovessi farlo, mi piacerebbe trattare nuovamente i giovani Kiryu e Majima.

GB: Lo stile di gioco di Yakuza si adatta perfettamente al mondo di Hokuto no Ken. Ti immagini di fare un altro simil-Yakuza legato ad un altro manga un giorno? Un gioco basato su City Hunter per esempio?

Daisuke Sato: Questa è una domanda che mi viene posta abbastanza regolarmente. Tecnicamente, sarebbe possibile. Dopotutto la storia di City Hunter si svolge nel quartiere di Shinjuku. Abbiamo questo punto comune e questo sarebbe potenzialmente possibile. Ora sapere se farlo o no è un’altra questione, perché ciò che è importante è che i due universi si uniscano perfettamente. Nel caso di Hokuto no Ken abbiamo certamente mondi relativamente diversi, con un mondo reale da una parte e un mondo post-apocalittico tratto da un manga dall’altra, ma ha funzionato molto bene a livello dei personaggi. Quando guardiamo i personaggi di Yakuza ed i personaggi di Hokuto no Ken, troviamo molte cose che si intrecciano, possiamo trovare personalità, modi di agire e comportamenti molto vicini in entrambi i mondi. Ecco perché è venuto molto bene che siamo stati in grado di portare qualcosa di veramente interessante come creatori di giochi. È proprio su questi punti che vogliamo concentrarci.

GB: Ryu Ga Gotoku 1 & 2 HD è stato rilasciato su Wii U. Binary Domain è uscito su Xbox 360. Perché non portare Yakuza su Switch e Xbox One per allargare ulteriormente la base dei fan della serie in Occidente?

Daisuke Sato: Per essere realistici su quello che è successo, Ryu Ga Gotoku 1 & 2 HD per Wii U è stato un grosso fallimento. Ma puntiamo semrpe a sviluppare su più piattaforme possibili e sappiamo che porta ad un pubblico più ampio e di attirare più persone.
D’altra parte, per quanto riguarda Switch, sono convinto che questa non sia la piattaforma ideale su cui sviluppare i giochi di Yakuza. Forse il pubblico non si aspetta questo tipo di gioco su Switch. Forse sono abituati a giochi diversi. Questa potrebbe non essere la piattaforma ideale. Per quanto riguarda Xbox One invece possiamo considerarlo, sapendo che gli utenti di Xbox One potrebbero essere più interessati a un gioco come Yakuza. Questa potrebbe potenzialmente essere un’opzione.

GB: Riguardo Binary Domain 2…:

Daisuke Sato: …per quanto mi riguarda mi piacerebbe fare un seguito. È una questione puramente materiale e amministrativa. Spetta a SEGA decidere se farlo o no.

[Source: gameblog.fr]

Golden Axe diventa uno spettacolo teatrale

La compagnia teatrale giapponese Spiral Chariots, ha annunciato un nuovo spettacolo dedicato a Golden Axe.
Lo spettacolo andrà il scena dal 19 al 23 Divembre 2018 presso il Buddhist Hall di Tokyo.
Si tratta della seconda collaborazione della compagnia con Sega, dopo l’adattamento teatrale di Rent-A-Hero lo scorso Gennaio.

Shin Sakura Wars: Sega inizia a reclutare sviluppatori console

Durante il Sega Fes 2018 di Aprile, Sega ha annunciato il ritorno della serie Sakura Taisen (o Sakura Wars) con un nuovo titolo che dovrebbe arrivare entro Marzo 2019 e del quale non si conoscono ancora i dettagli.
Grazie ai nuovi annunci di lavoro di Sega, inizia ad emergere qualche informazione:
Sega infatti stà cercando diverse figure come character designers, mecha modelers e background designers per il gioco, interessante notare che è richiesta esperienza nello sviluppo su Playstation 4, Playstation 3, Xbox 360 e Xbox One.
Ancora presto per trarre conclusioni, non ci resta che attendere nuove informazioni sul gioco che probabilmente arriveranno in occasione del prossimo Tokyo Game Show a Settembre.

[Source: Gematsu | games.sina.com.cn ]

DF Retro analizza il Sega Nomad

La nuova puntata di DF retro (la rubrica sul retrogaming di Digital Foundry) è dedicata al Nomad, l’ultima console portatile di Sega lanciata nel 1995 come “Mega Drive portatile”.
DF Retro si concentra sul paragone con Switch di Nintendo, console che più di venti anni dopo riutilizzerà lo stesso concept di console ibrida.

[Thanks to: Claris]

Il nuovo Sakura Wars uscira’ entro Marzo 2019

Secondo gli ultimi report finanziari, Sega pubblicherà il nuovo Sakura Wars prima del 31 Marzo 2019, ovvero entro la fine dell’anno fiscale corrente.
Il titolo compare infatti nel documento “FY Ended March 2018 Appendix” nella sezione packaged games per l’anno fiscale 2019, insieme a Shenmue 1&2 e Yakuza 6: The Song of Life.
New Sakura Wars (titolo provvisorio) è stato presentato durante lo scorso Sega Fes 2018, al momento non sono state annunciate ancora le piattaforme sulle quali uscirà, ma ne sapremo di più per il prossimo Tokyo Game Show o prima.

Sega Sammy 2018: risultati finanziari positivi nel settore Entertainment

Sega Sammy ha pubblicato i risultati finanziari per l’anno fiscale 2017/2018 (dal 1 Aprile 2017 al 31 Marzo 2018).

La holding ha registrato un fatturato di 2,485 miliardi di Euro (in calo del 11,8%), con un utile netto pari a circa 68 milioni di Euro (in calo del 67,7%).
I settori Pachinko e Restort sono i principali responsabili di questo calo.

A segnare positivo è il settore Entertainment di Sega, che comprende videogames, sale giochi, giocattoli e animazione. Sega ha registrato entrate per 1,59 miliardi di Euro (+1.2% rispetto all’anno scorso) con un utile operativo di 113,9 milioni di Euro (segnando un +32,8%)

Sono stati distribuiti 17.330.000 di giochi durante l’anno fiscale con 38 titoli (nel 2017 erano 10.280.000 con 42 titoli), una crescita netta del settore retail di Sega.
Tra i titoli chiave per il settore Packaged Games vengono citati Sonic Forces, Sonic Mania e Persona 5, quest’ultimo (lanciato in Occidente durante l’anno fiscale) ha superato i 2 milioni di copie vendute.

Per l’anno fiscale 2019 Sega prevede di pubblicare 41 titoli (di cui 22 in USA ed Europa) e di vendere 20 milioni di giochi.

Per approfondire:
https://www.segasammy.co.jp/english/pdf/release/180511_tanshin_e.pdf

https://www.segasammy.co.jp/english/pdf/release/201803_appendix_e_final.pdf

Satomi sul futuro di Sega: controllo qualita’, nuove IP ed un rinnovato impegno per l’Occidente

Weekly Famitsu ha recentemente intervistato Haruki Satomi, CEO di Sega, riguardo i nuovi annunci che ci sono stati al Sega FES 2018 e su cosa ci attende nel futuro della casa di Sonic.
Di seguito un riassunto con i punti cruciali dell’intervista:

-Si parla di come la compagnia sia riuscita a mantenere la profittabilità in tutte le regioni e tutti i settori per due anni di seguito, e di quanto questa ritrovata stabilità economica debba fare da base di partenza per tutte le nuove sfide da intraprendere.

-Uno dei punti fondamentali è stato cercare di riportare l’orgoglio e l’autostima perduta all’interno dell’azienda, e di riconquistare la fiducia dei fan imponendo degli approfonditi controlli qualità prima del rilascio di ogni prodotto o servizio, a prescindere della piattaforma su cui verrà rilasciato e dalle aspettative di vendita.

-Sega deve riflettere sulle sue responsabilità nel declino dei mercati in cui è essa stessa parte attiva (come quello delle sale giochi), e non solo incolpare fattori esterni quando un prodotto va male commercialmente.

-La globalizzazione è un fattore importante da tenere in considerazione per la crescita delle ip di Sega, non bisogna continuare a rivolgersi esclusivamente al pubblico giapponese, i giocatori oltreoceano devono essere tenuti in considerazione fin dalle fasi di sviluppo.

-Satomi sa quanto Sakura Wars sia un’ip importante per Sega ed i fan, e di quanto sia fondamentale che la compagnia sforni un degno ritorno della serie, e a dimostrazione di ciò si è posto egli stesso a capo dell’intera produzione, e l’iniziativa non terminerà con lo sviluppo del gioco, per la gioia dei fan.

-E’ importante pensare anche a non soddisfare soltanto i fan già esistenti ma anche a crearne di nuovi, e quindi puntare anche ad estendere il proprio pubblico al di fuori di quella sfera.

-La politica della compagnia prevederà quattro differenti tipologie di ip: quelle già esistenti e da continuare a supportare (come Yakuza e Sonic), quelle vecchie da riportare in vita, quelle nuove (come da loro storica tradizione), quelle su licenza (da migliorare).

-Il via libero per la creazione di un prodotto è responsabilità degli appositi professionisti all’interno di ogni ramo della compagnia, ma ci sono anche occasioni in cui Satomi stesso si propone di prendere l’iniziativa ed aumentare gli investimenti, come nel caso del nuovo Sakura Wars.

-C’è la volontà di organizzare altri eventi come il SegaFes, che permettano di celebrare l’intera compagnia con i suoi fan, e non soltanto eventi dedicati a singoli prodotti.

-Sono in fase di pianificazione prodotti rivolti al panorama eSports, e Border Break fa parte di questi, ed in futuro ci sarà maggiore impegno verso la creazione di titoli che possano tenere impegnati i giocatori a lungo.

-L’anno fiscale 2018 sarà l’anno in cui Sega annuncerà tutto ciò che è stato costruito fin’ora sulla base di queste nuove filosofie aziendali, ed i fan possono aspettare con trepidazione.

[Traduzione di Claris ! Source: dualshockers.com]

Il team di Yakuza al lavoro su una nuova proprieta’ intellettuale

Durante una recente intervista a Weekly Famitsu, il CEO Haruki Satomi ha affermato l’impegno di Sega nel creare nuove Proprietà Intellettuali per tutte le piattaforme (console, mobile, arcade ecc.).
E proprio parlando di nuove IP per console, Satomi ha annunciato che il team di Yakuza (il Ryu Ga Gotoku Studio), già impegnato col prossimo Shin Yakuza, è al lavoro anche su un nuovo titolo non ancora annunciato.
Vi terremo informati.

[Ource: dualshockers.com]

La pagina dedicata all’E3 2018

null

Ultimi Aggiornamenti Rubriche
   
Cerca su SWI
Unisciti al Forum “Club Sega”
null