SegaSammy: il bilancio del primo semestre 2012

null

Una sostanziale conferma delle previsioni del primo semestre 2012: SegaSammy continua ad essere in affanno ma la divisione Consumer grazie al discusso ridimensionamento degli ultimi mesi, ha ridimensionato notevolmente le perdite, registrando un aumendo dei ricavi rispetto al 2011 del 5.6%.
Il settore Pachinko e Pachislot come previsto attualmente è il settore più in difficoltà, con un calo nei profitti del 27.1%. Meno importante il bilancio negativo del settore Amusement (profitti calati del 3.5%), dove si sono comportati bene maimai, WCCF e StarHorse3, per quanto i ricavi arrivino soprattutto dalla categoria Prize. Per rilanciare il mercato nelle sale giochi nel comunicato di SegaSammy si fa riferimento ad “innovative new game machines”, dicitura che potrebbe comunque non riferirsi ai videogame veri e propri.
Riguardo il mercato Consumer come sottolineato in apertura i risultati sono positivi ma continua ad essere di difficile lettura il futuro. Sega infatti (ironia della sorte), ha registrato risultati oltre le aspettative per quanto riguarda i giochi venduti in scatola, ma ormai le attenzioni della compagnia come sottolineato più volte saranno indirizzate soprattutto ai giochi digitali, con particolare attenzione al mondo degli smartphone.

I risultati dei giochi retail sono comunque briciole abituati a sentir parlare di vendite record per altre aziende: 1.160.000 titoli venduti negli State, 960.000 in Europa e 640.000 in Giappone. Sega esulta soprattutto per i risultati di Hatsune Miku Project Diva f (230,000 pezzi) uscito per PsVita sul solo suolo nipponico.
I risultati dei titoli digitali invece risultano di difficile lettura, data la presenza di Phantasy Star Online 2, titolo free to play di successo ma che difficilmente può essere paragonato ad altri progetti minori annunciati in questi mesi, come browser game e giochi per smartphone (tra quest’ultimi troviamo l’immancabile Kingdom Conquest).
I risultati al momento danno comunque ragione al ridimensionamento scelto da Sega, che ha registrato perdite per 780 milioni di yen rispetto agli astronomici 6 miliardi della stagione precedente.

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI