Code of Joker: informazioni e dettagli

null

Dal 1 al 3 Febbraio si sono tenuti come anticipato i location test per Code of Joker, il nuovo cabinato di Sega Am. Si tratta sostanzialmente di un card game, dove il nostro obiettivo è sconfiggere l’avversario in dei combattimenti a turni destreggiandoci con le card a nostra disposizione. Ma scopriamolo nel dettaglio:

Le due sale del location test:
joker12 joker11

In entrambi i location test, tenutisi al Sega GIGO ed al Club Sega di Akihabara, erano disponibili quattro postazioni così come un terminale. Quest’ultimo è essenziale per il funzionamento del gioco, dato che i giocatori prima di tutto devono registrarsi, comprare personaggi e card e cercare di formare il migliore mazzo di carte possibile. Ci sono in totale quattro tipologie di card e nel mazzo, formato da massimo quaranta carte, una singola card può ripetersi per quattro volte. Tramite il terminale inoltre è possibile scambiare le card con altri giocatori, una feature che secondo Sega aiuterà a formare una community attorno al gioco in poco tempo. O almeno così si augurano. Il sistema di registrazione utilizza ovviamente le card Aime, accessibile anche tramite il proprio smartphone.

Terminale e cabinati:
joker4 joker5

Ogni personaggio ha anche una card speciale che delinea il cosiddetto “joker system” (da qui il nome del gioco). Si tratta di una carta capace di ribaltare la situazione a nostro favore, utilizzabile solo riuscendo a caricare una barra apposita. In pratica una sorta di combo speciale.
Nelle due sale di Sega of Japan erano disponibili ovviamente flyer promozionali con elencate le diverse caratteristiche delle card disponibili, anche se Sega ha già fatto sapere che non mancheranno nuove aggiunte così come new entry nel cast (solo due erano presenti durante il test: The Death e The Justice). Ovviamente card e personaggi saranno anche il biglietto da visita dei futuri aggiornamenti del gioco, dovesse avere successo.

I cabinati come potete notare dalle foto riprendono ormai lo stile odierno delle sale giapponesi, con tutta la struttura o comunque gran parte della stessa è illuminata. I controlli sono tutti gestiti dal touch screen, data la natura riflessiva del titolo e sotto la scocca troviamo l’hardware RingEdge2, che collegato alla piattaforma All-Net, è ormai la scheda di punta di questa fase di transizione tra una generazione e l’altra. Il producer del titolo è Yasuhiro Nishiyama, un volto non nuovo tra le file di Sega of Japan, data la sua esperienza precedente in Overworks ed il successivo passaggio in Am1.
Il location test a detta del producer è stato importante soprattutto per raccogliere le opinioni dei giocatori riguardo alla durata degli incontri. L’obiettivo è infatti quello di offrire un gioco più basato sulla tattica che sull’azione, gli incontri per tanto al momento si attestano su una durata di 7-8 minuti. Sarà da valutare quindi come è stata vista questa caratteristica dai giocatori in base ai questionari compilati ed alle opinioni raccolte.
Durante il location test sono stati distribuiti alcuni sticker a chi provava il nuovo gioco, così come alcuni sticker aggiuntivi a chi compilava i questionari.

Code of Joker dovrebbe arrivare nelle sale nipponiche questa estate, ma intanto potremo saperne di più durante i giorni del JAEPO.

Nishiyama e gli sticker promozionali:
joker7 joker8

La gallery su SWI:

[Source: 4Gamer, Ariesu]

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI