Aliens: Colonial Marines finisce in tribunale

null

Per Sega e Gearbox la pubblicità negativa scatenatasi subito dopo il rilascio di Aliens: Colonial Marines sembra non finire più. Come riportato dal sito Polygon, l’agenzia legale Edelson LLC ha depositato una class action per conto di Damion Perrine, chiedendo i danni per ogni titolo acquistato dai giocatori messi all’oscuro delle reali qualità del titolo.
A finire sotto accusa sono infatti le ormai note demo del gioco, mostrate da Sega e Gearbox durante eventi come il PAX o l’E3, dove girava un gioco decisamente diverso dal prodotto finale. Quest’ultimo secondo lo studio legale è stato volutamente nascosto ai giocatori fino all’ultimo grazie all’embargo imposto da Sega alla stampa, volto ad evitare la pubblicazione di recensioni prima dell’uscita del gioco, in modo presumibilmente da non compromettere i positivi numeri di preorder del titolo.

Al momento i diretti interessati non hanno lasciato commenti, al solito vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

[Leggi anche: Aliens Colonial Marines: i retroscena di uno sviluppo travagliato]
[Source: Polygon]

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI