Aliens Colonial Marines in tribunale: Gearbox si difende

Continuano le vicende giudiziarie di Aliens Colonial Marines, che vedono Sega e Gearbox citati da una class action per pubblicità ingannevole. Ricorderete infatti che le spettacolari demo del gioco mostrate negli eventi e fiere del settore, poco avevano in comune con la versione uscita nei negozi.
Gearbox ha risposto alle accuse affermando che la causa non la riguarderebbe in quanto semplice software house, pubblicizzare e vendere il prodotto è compito del publisher e quindi la responsabilità sarebbe di Sega.
Inoltre ha affermato che nonostante le differenze tra demo e versione finale, è stato usato lo stesso motore grafico, ovvero l’Unreal Engine.

Gearbox viene accusata inoltre di aver usato indebitamente i fondi di Alien Colonial Marines per lo sviluppo di altri giochi, accusa che la software house ovviamente respinge, dichiarando invece di aver contribuito di tasca propria al budget di sviluppo (contributo mai restituito da Sega sempre secondo Gearbox).

La vicenda insomma resta ancora aperta, vi terremo informati sugli sviluppi.

[Source: CVG ]

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI