Prime informazioni, scan e intervista su Valkyria: Azure Revolution

Sempre da Famitsu arrivano le prime informazioni tradotte sul nuovo Valkyria: Azure Revolution, titolo atteso in Giappone per l’inverno 2016.
Stando alle prime informazioni trapelate, sembrerebbe che Valkyria: Azure Revolution sarà più in linea con gli RPG tradizionali, mantenendo nel battle system chiamato LeGION diversi elementi di “simulazione”
IL motore grafico invece si chiamerà Gouche, e grazie ai dettagli ed ai colori vividi, resistuirà una grafica in stile ritratto, un pò come il motore “Canvas” del primo Valkyrie Chronicles.
Il producer Shimosato considera “Azure Revolution” e “Chronicles” come due serie separate di Valkyria.
Di seguito le altre informazioni, i nuovi scan più grandi e l’intervista tradotta:


Prologo

Con la scoperte del minerale azzurro Ragnite, il potente impero Rus ha ottenuto un rapido sviluppo industriale ed allargato i suoi territori.
Jutland, un piccolo paese, è economicamente bloccato dall’impero, e sostentendo “l’indipendenza e la libertà dal dominio coloniale”, colpisce la base dell’esercito imperiale.

Personaggi

Amleth: Il protagonista, l’ufficiale in comando dell’unità elite Anti-Vakyria del regno di Jutland
Ophelia: L’eroina, la principessa del regno di Jutland
Brynhildr: Una Valkyria alleala all’impero Rus

Staff

Sviluppatore: Media Vision
Character Models: Flight Unit
Capo Producer: Youichi Shimosato
Producer: Katsura Mikami
Director: Takeshi Ozawa
Character Design: Hiro Kiyohara, Takayama Toshiaki




Come è cominciato il lavoro sul nuovo Valkyria:

Ozawa: Volevamo fare qualcosa di nuovo con Valkyria, e una di queste cose che stiamo mettendo è un sistema in tempo reale. Inizialmente avevamo considerato la strategia in tempo reale, ma abbiamo scelto l’RPG perchè pensiamo che è quello che più utenti vorranno giocare.

Il collegamento di questo gioco con Valkyria Chronicles:

Ozawa: Quetsa volta siamo passati all’RPG. Il concept del battle system e la sensazione sul campo di battaglia sono le stesse, ma visto che si tratta di un RPG con elementi di simulazione, puoi sperimentare il campo di battaglia da una prospettiva differente.

Per quanto riguarda lo svolgimento del gioco:

Ozawa: Si ha la sensazione che si stà prendendo il territorio da una grande potenza e si espande la propria portata. Ti prepareai alla base, andrai sul campo, completerai gli obiettivi e tornerai alla base. E’ simile ad un RPG quando vai in un dungeon.

Parlando del mondo del gioco:

Ozawa: E’ completamente differente [da Valkyria Chronicles]. Questa volta, l’oggetto chiave conosciuto come Ragnite non è usato solo come fonte di energia, ma anche per i suoi aspetti magici. Le Valkyria sono esseri soprannaturali rispetto agli umani, quasi degli dei.

Shimosato: Voglio che diventino conosciute come la serie Senjou (campo di battaglia) e la serie Kakumei (rivoluzione). (Nota: Il primo Valkyria Chronicles è conosciuto in Giappone come Senjou no Valkyria, tradotto in “Valkyria del campo di battaglia”, mentre il nuovo titolo, Valkyria: Azure Revolution è chiamato in Giappone Aoki Kakumei no Valkyria, ovvero “Valkyria della rivoluzione azzurra”.)

Parlando dei combattimenti:

Ozawa: Ci sono incontri simbolo, i simboli vengono mostrati come unità e puoi interagire con i simboli prima dell’incontro. Puoi usare il cecchino contro i simboli nemici, usare una cortina di fumo per disabilitarlo o sparare col fucile per attirare il nemico. Usare il cecchino è molto potente, ma sul campo di battaglia funziona come un oggetto consumabile, quindi ci sono limiti a quante volte è possibile usarlo

Le battaglie vengono condotte settando dei comandi ai relativi pulsanti. Sono battaglie un pò d’azione. Si svolgono in modo simile ai recenti RPG. Il numero massimo di membri del party è cinque. Si controlla uno di loro, gli altri agiscono in base al loro pensiero.

Shimosato: Così come ci sono esseri che si trasformano in carri armati, ci sono armi che imitano gli esseri viventi”.

Un messaggio ai Fan:

Shimosato: Non possiamo ancora annunciarlo, ma stiamo affidando le musiche ad un nome famoso.

Ozawa: Ci sono parti simili a Valkyria Chronicles, ma dal momento che è molto differente in superficie in senso buono, vogliamo che vi godiate il gioco, guardandolo come se fosse una nuova serie.

[Source: Gematsu | Thanks to: Dagho]

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI