Sega World Italia, 6° anno

Sega World Italia spegne oggi sei candeline, sei anni di attività per il nostro sito nei quali siamo stati testimoni delle varie trasformazioni di Sega nella sua epoca moderna.
Come tradizione vogliamo approfittare del compleanno di SWI per fare il punto della situazione sul periodo 2016/2017, un periodo importante che segna soprattutto in Occidente la fine dell’austerità che si trascinava ormai da troppi anni.
Certo non siamo ancora completamente al sicuro e c’è ancora tanto (tantissimo) da fare prima di poter sbandierare nuovamente con orgoglio lo stendardo blu Sega ma a piccoli passi le cose iniziano a migliorare:

Lo scorso anno abbiamo visto il ritorno delle localizzazioni di Sega of America anche grazie all’aiuto di Atlus che si sta rivelando uno dei migliori acquisti di Sega, quest’anno tutti i preparativi del 2016 si concretizzeranno in una delle line up console più solide degli ultimi anni.
Abbiamo visto ad esempio l’arrivo di titoli come 7Th Dragon III Code VFD, Yakuza 0 e Puyo Puyo Tetris ed altri ci aspettano già da questo mese con Valkyria Revolution continuando poi con Yakuza Kiwami.
Il 2017 vedrà anche il ritorno in grande stile di Sonic con ben due titoli, Sonic Mania e Sonic Forces che promettono di far dimenticare gli ultimi scivoloni del porcospino blu.
Ed ovviamente non possiamo dimenticare altri due mostri sacri, Shenmue 3 e Yakuza 6 e per la prima volta queste due serie potrebbero finalmente incontrarsi sugli scaffali (sempre se Shenmue 3 non tarderà troppo rispetto alla tabella di marcia ma non mettiamo troppa fretta al Maestro Yu, le cose migliori vanno fatte con calma).
I giochi come vedete non mancheranno ma (c’è sempre un ma) se in Occidente le cose hanno cominciato a prendere la giusta piega, in Giappone la situazione resta quella di sempre, con una Sega Japan che non vuole osare ne investire troppo sulle console (anche se il successo di Persona 5 di Atlus potrebbe finalmente fargli cambiare idea), con i talentuosi team interni Sega quasi per nulla sfruttati (tranne il Ryu Ga Gotoku Studio di Nagoshi) e con tante serie ancora in letargo (serie che avrebbero tanto da offire al mercato attuale).
Ma le cose potrebbero cambiare, Sega sta cercando di ricostruire l’immagine della compagnia danneggiata dai tanti sbagli degli ultimi 10 anni e per far questo vuole “cercare di sorprenderci”, anche riesumando le vecchie serie classiche.
Al momento sono solo parole e molte di queste le abbiamo già sentite nel corso degli anni, vedremo se questa volta sarà diverso, ma a differenza del passato questa volta non resteremo a mani vuote nell’attesa.

Vogliamo ringraziare tutti i nostri lettori vecchi e nuovi, gli amici del forum Club Sega e dei nostri canali social, continuate a supportarci!

Vi lasciamo ad alcune simpatiche classifiche e ad un fan video di questo 2016/2017:

Top 5 visitatori per località:
1. Italia
2. Stati Uniti
3. Canada
4. Francia
5. Giappone

Migliori ricerche dell’anno:
Mario in Sonic Adventure: la famosa Nintendo Difference
Vestiti bambino Sonic: piccoli segari crescono
La Sega più bella: probabilmente quella del Mega Drive
Capelli come Sonic: tutorial per parrucchieri
Uscita Virtua Fighter 6: Sega prendi nota
Nozomi in Shenmue 3: Suzuki prendi nota

La pagina dedicata all’E3 2019

null

Ultimi Aggiornamenti Rubriche
   
Cerca su SWI
Unisciti al Forum “Club Sega”
null