Sega World Italia festeggia il suo 9° anniversario

Sega World Italia spegne oggi 9 candeline.
Il 2 Giugno dell’ormai lontano 2011 abbiamo iniziato questa avventura, sempre spinti dalla nostra passione per Sega e tutto ciò che ruota attorno alla casa di Sonic.
Vogliamo ringraziare tutti i nostri lettori che ci seguono sul sito, dal forum e dai canali social, grazie a tutti e continuate a sostenerci.
Come sapete ci sono stati anche dei cambiamenti nella nostra community: lo storico forum di multiplayer.it ha chiuso i battenti e siamo stati costretti a lasciare il vecchio “Club Sega” con tutti i suoi ricordi.
Tuttavia non ci siamo arresi e abbiamo riaperto il nuovo “Club Sega” sul forum GameSurvivors.it insieme ai nostri vecchi amici. Nel frattempo abbiamo anche aperto il server ufficiale di Sega World Italia su Discord, un canale in più per restare in contatto.
Le porte sono sempre aperte a tutti, vi aspettiamo!

Come sempre vi lasciamo all’editoriale pre-estivo dove cerchiamo di fare un bilancio sull’anno:

Dallo scorso 2 Giugno 2019 son successe tante cose: abbiamo visto il Mega Drive Mini arrivare nei negozi (il primo nuovo hardware Sega dopo quasi 20 anni) insieme a titoli di peso come Judgment, e finalmente abbiamo messo le mani sul tanto agognato Shenmue 3.
Il 2020 è sicuramente partito più lentamente, complice non tanto l’emergenza sanitaria globale (che sicuramente stà avendo un impatto sui nuovi annunci, tutti rimandati), quanto più il fatto che siamo ormai verso la fine di questa generazione di console.
I titoli di grosso calibro di quest’anno sono Sakura Wars (finalmente una produzione ad alto budget su una IP storica, che speriamo faccia da apripista per altri progetti simili) e Yakuza 7, in uscita prossimamente in Europa.
Sega ci ha sorpreso quest’anno anche dal lato Xbox: la serie Yakuza, storicamente legata a Sony, è finalmente arrivata anche sulla console Microsoft e PC con ben quattro capitoli, di cui due di prossima uscita (Yakuza 0, Kiwami, Kiwami 2 e Yakuza 7), cade così una delle ultime esclusive storiche.
Inoltre Phantasy Star Online 2 è finalmente arrivato in Occidente dopo 8 anni di attesa, su Xbox e PC seppur al momento solo in America.
Dal lato dei giochi su licenza prodotti esternamente, ci sono stati Space Channel 5 VR, Streets of Rage 4 e Panzer Dragoon Remake, quest’ultimo è sicuramente quello meno riuscito del trio.

Cosa ci attende nel futuro di Sega? Dovremo aspettare i prossimi annunci, ma sappiamo già che ci sarà un nuovo titolo di Sonic che vedremo sicuramente nel 2021 in occasione dei 30 anni di Sonic The Hedgehog.
Sega assicura che da adesso in poi si prenderà più tempo per sviluppare i giochi di Sonic e migliorare la qualità, ma sappiamo tutti che il tempo è solo uno dei fattori che servono per creare titoli migliori. Sonic non potrà tornare grande senza un team di talenti con una chiara visione su come evolvere la serie (specialmente in 3D). Possiamo solo sperare che anche Sonic Team l’abbia capito.
Per gli altri titoli interni, sappiamo che RGG Studio stà lavorando ad un nuovo gioco anche se per ora l’attenzione è tutta rivolta verso l’uscita occidentale di Yakuza 7, e ci sono rumor anche su un nuovo Monkey Ball.

In futuro vedremo altri giochi su licenza sviluppati esternamente: dagli stessi autori di Panzer Dragoon Remake arriveranno anche Panzer Dragoon Zwei Remake e House of The Dead 1 & 2 Remake, sperando che i prossimi progetti del team polacco Forever Entertainment possano essere più curati.
Mentre dal Giappone arriverà Panzer Dragoon VR Voyage Record, titolo che pare abbia sorpreso la stessa Sega Japan, tanto da spingerla ad offrire la licenza di Panzer Dragoon al creatore di “Gunner of The Dragoon”.

Ci sono stati anche alcuni cambiamenti interessanti all’interno di Sega: da Aprile “Sega Games” (la parte che si occupa dei giochi console) e “Sega Interactive” (la parte che sviluppa i titoli per le sale giochi) sono state riunite in un’unica entità, come erano in origine.
Non sappiamo quali vantaggi concreti porterà questa mossa, ma la speranza è di rivedere i team arcade come AM2 e co. di nuovo alle prese con produzioni arcade di alto livello, possibilmente anche su console.

Ma quest’anno Sega festeggia anche i suoi 60 anni, proprio il 3 Giugno 2020 (un giorno dopo SWI).
Sega ha avviato diverse iniziative per il suo 60° anniversario, la speranza ovviamente è sempre quella di vedere anche qualcosa di più concreto oltre alle celebrazioni del passato glorioso.

Auguri Sega e Auguri SWI

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI