Articoli marcati con tag ‘iizuka’

Sonic 25° Joypolis Party: confermato un nuovo progetto per Sonic nel 2017

Poche ora fa si è concluso il party per i 25 anni di Sonic che si è tenuto in Giappone al Sega Joypolis (di cui vi riproponiamo lo streaming in alto) che ha visto la partecipazione di Takashi Iizuka, Jun Senoue ed altri ospiti.
Alla fine dell’evento (da 1:53:53) Takashi Iizuka ha annunciato che un nuovo “progetto di Sonic inizierà nel 2017”, tuttavia non è chiaro se si tratti del nuovo gioco che lo stesso Iizuka ha confermato essere in sviluppo su Famitsu oppure di altro.
Durante l’evento era presente anche Sonic Boom Fire & Ice (Sonic Toon in Giappone, al minuto 48:06) con un nuovo trailer e gameplay oltre a Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 (da 1:04:00) con tanto di Mario come ospite.
Il prossimo appuntamento è per il 22 Luglio a San Diego dove si terrà il party americano per i 25 anni di Sonic e dove si spera verrà finalmente svelato il prossimo gioco dedicato al riccio blu.
Vi terremo informati.

Video ufficiale per i 25 anni di Sonic, Takashi Iizuka parla su Famitsu

Sega of America ha pubblicato un video celebrativo per il 25° anniversario del porcospino blu, dove vengono citati alcuni dei titoli fondamentali della storia di Sonic.
Nonostante alcune note stonate come l’ormai classica derisione di Sonic 06 oppure la mancanza sospetta di titoli “scomodi” come Sonic Boom (citato solo per la serie TV) e Sonic Lost World (presente solo come musica di sottofondo), il video si conclude annunciando delle sorprese per questo 25° anniversario.

Intanto Takashi Iizuka (il leader del Sonic Team) ha finalmente confermato attraverso le pagine di Famitsu che un nuovo titolo di Sonic è attualmente in sviluppo, inoltre Iizuka è al lavoro anche sul film di Sonic prodotto da Sony Pictures e sulle animazioni di Sonic Boom, di seguito la parte dell’intervista:

“We at Sonic Team – are developing a completely new game, as well as developing a full movie, actively done by Sony Pictures, and animation on Sonic Boom. We are also ready to improve sponsor ties. The most important thing is not the fact the series survived for 25 years, but how many games [were] developed. Our goal – add something new and overcome any potential hardships.”

Iizuka intervista il regista di Ralph Spaccatutto

null

Takashi Iizuka ha intervistato per il SonicChannel Rich Moore, regista di Ralph Spaccatutto. Nel corso dell’intervista Moore si è dichiarato veramente sorpreso dell’accoglienza al Comic Con di San Diego (dove venne presentato il trailer del cameo di Sonic nel film, così come della partecipazione di Ralph in Sonic & AllStars Racing Transformed) e ha raccontato come è iniziato l’inserimento dei cameo targati Sega all’interno del suo film, incominciando da Robotnik per poi arrivare a Sonic.

Moore ha affermato che vorrebbe inserire in un ipotetico seguito di Ralph Spaccatutto anche il franchise di Virtua Fighter, del quale in passato era appassionato. Moore infatti si è dichiarato un amante del Sega Dreamcast, del quale amava il suo controller e (tra i tanti) Virtua Fighter.
Per quanto riguarda Sonic invece non gli dispiacerebbe dargli un ruolo più importante del semplice cameo, inserendolo all’interno della storia vera e propria del film.

Che questo legame con Sega nato con questa collaborazione possa un giorno portare ad un film dedicato interamente a Sonic?

Di seguito alcuni scatti dell’incontro:


nullnull

nullnull
[Source: SonicChannel via SonicStadium]

Intervista a Iizuka: nessun piano per ulteriori episodi di Sonic 4

Recentemente intervistato dal sito Digital Spy, Takashi Iizuka, capo del Sonic Team, ha rivelato che al momento non ci sono piani per ulteriori episodi di Sonic 4.

We are looking forward to hearing the feedback from the users for Episode 2, but we are currently not planning to release another episode.

Iizuka nell’intervista ha anche spiegato i cambiamenti stilistici tra Sonic 4 Episode 1 ed Episode 2, dovuti in larga parte all’evoluzione tecnologica dei dispositivi mobile.

Infine parlando del prossimo Sonic in 3D ha aggiunto che il team vuole provare strade nuove, e che possiamo aspettarci un gioco diverso da Sonic Generations.

Potete leggere l’intervista completa qui

[Source: Digital Spy]

Iizuka: Generations e’ un punto di arrivo

null

Gamasutra ha pubblicato un’interessante intervista ad Iizuka riguardo Sonic Generations e gli ultimi anni della saga di Sonic. Nell’intervista vi è una domanda particolarmente interessante: ad Iizuka viene chiesto se dato i diversi passi falsi in questa gen di Sonic (i problemi di Sonic 2006, il mannaro di Unleashed…) Sonic Generations debba essere considerato un nuovo, ennesimo, punto di partenza per la saga. Iizuka al contrario ha risposto che Generations deve essere visto come un tributo alla saga e che il suo prossimo obiettivo è pensare da subito ad un nuovo modo di vedere Modern Sonic. E’ lecito pensare quindi che Iizuka non voglia accontentarsi della formula attuale (derivata in gran parte da Unleashed) e che voglia andare oltre. In teoria almeno.

It seems that as far as current-gen Sonic goes, there have been false starts. The PlayStation 3 Sonic, the first one, was supposed to be a new beginning, and then there was Unleashed, which had good and bad about it. It seems like Generations is yet again starting over; are we at a point where you feel comfortable with the mark you’re making and can move forward?

I wouldn’t say that I think Generations is a new start. Instead, it’s more of the peaks of the past 20 years, is the way we’re approaching this. Generations is about taking the past 20 years of history and rolling it into one really fun product. I think, as a result, I would like to make a new standard Sonic, a modern Sonic if you will, in 2012 and beyond.

Potete leggere il resto dell’intervista al seguente LINK.

Hayes “Abbiamo fatto troppi giochi di Sonic”, Iizuka e co

null
Una caratteristica del mercato di videogiochi di oggi sono le interviste/comunicati. Soprattutto per quanto riguarda le aziende occidentali capita di leggere dichiarazioni continuamente. Il problema di questa voglia di comunicare è che spesso è fine a se stessa. Anzi a volte più si comunica meno si ascolta, un po’ la storia della Sega West degli ultimi anni. Nelle ultime settimane si sono lette diverse dichiarazioni di Mike Hayes, anche per il compleanno di Sonic, il boss di Sega West ha voluto dire la sua:

“(SEGA has been) making too many Sonic games. The development teams now know what they need to do. The thing we’ve subsequently found – and it’s not rocket science – is that we have two very distinct audiences for Sonic. We’ve got us lot sitting around the table that’s the original fanbase, which is huge, and then we’ve got a younger audience that just sees Sonic as a good icon but they want a game that’s relevant to them. I do acknowledge that the quality of some of the earlier games was certainly not where we would have liked to have been. Now the development teams are very clear where they need to try and craft their games going forward. And actually now they’ve got the bit between their teeth, it’s quite a single-minded process for them to try and improve on that.”

David Corless, Sonic Brand Director, aggiunge:

“I do think that over the last few years there’s been a real uplift. I think we’re in a very strong position knowing what’s coming next with Generations and Mario & Sonic London. The vision we’ve got for Sonic beyond is brilliant.”

Insomma Sega ha fatto troppi giochi di Sonic però finalmente secondo loro è riuscita a capire la formula magica. Indubbiamente sono lontani i voti di Sonic The Hedgehog (2006), però non è passato molto tempo dall’uscita di Sonic Free Riders, così come la saga di Mario & Sonic nonostante gli ottimi risultati di vendita non ha mai convinto la critica. Colours è stato un nuovo punto di inizio per Sonic, vedremo con Generations se riusciranno a continuare la striscia positiva.

Al di là dei proclami e spot pro Generations, la cosa più interessante ed in un certo senso preoccupante riguarda la visione che pensano di avere della fanbase di Sonic. Anche Iizuka dice la sua a riguardo:

“I realize there are two big groups of Sonic fans, last year, I tried satisfy both groups with Sonic Colors for modern Sonic fans and side-scrolling fans with Sonic the Hedgehog 4: Episode 1. This year, I’m going to do that with one title. That’s the reason behind having classic and modern gameplay in a single title. Classic Sonic and modern sonic are almost like a different genre of the game,Think of games with cars, there are driving games and racing games, each has a different type gameplay. With Sonic Generations, I’m trying to get two different games into one title.”

Anche per lui esiste questa differenza tra fan storici 2d e fan più giovani contenti degli ultimi Sonic. Generations quindi non appare come un tributo alla saga, ma più come una mossa per cercare di accontentare entrambi gli schieramenti.

Ma siamo sicuri che sia realmente così la situazione? Si sono mai interrogati in Sega del successo commerciale degli Adventure e del perchè non ci fossero ai tempi certe divisioni e certe critiche così persistenti?

[Source: Eurogamer, Siliconera]

Iizuka: niente Game Gear in Generations 3DS

null

Sembrava troppo bello. Takashi Iizuka ha risposto ad alcune domande postegli da The Sonic Stadium e SegaBits, definendo la versione 3DS come una celebrazione della storia portatile di Sonic, per poi ridere a sentir parlare del Game Gear e confermando che ci saranno solo livelli provenienti dai giochi GBA e DS. Un controsenso?

Can you discuss what systems will be represented on the 3DS version such as Game Gear?

Game Gear? (Laughter) No. For the 3DS we wanted to go with systems of more recent memory. So we are more focused on levels from the GBA and DS.


Rispondendo ad altre domande Iizuka ha confermato
-che inizialmente ci sarà un hub completamente bianco che a pian piano si colorerà espandendosi (evidentemente portando all’accesso di nuovi livelli) man mano che si avanza nel gioco.
-che non sono previsti DLC ma per ora solo le classifiche online
-che ci saranno più di due atti per zona

[Source: The Sonic Stadium]

Sonic Boom, un party speciale

null

Sega durante l’E3 ha dedicato un party al proprio riccio blu per festeggiare il suo 20° compleanno.
Non c’erano solo fan e gadget omaggio, ma anche musica dal vivo e alcune guest star d’eccezione!

Scopri tutti i dettagli nel nostro articolo dedicato all’evento:
Sonic Boom: il party dedicato al 20° anniversario

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI