Articoli marcati con tag ‘jurgen post’

Jurgen Post lascia Sega Europe

Come riportato da Gameindustry.biz, Il presidente e COO di Sega Europe Jurgen Post lascerà la compagnia a fine mese.
Jurgen Post ha assunto il comando in Sega Europe nel 2012 ed ha avuto un ruolo chiave nella trasformazione della filiale europea (precedentemente focalizzata sul mecato console e sui giochi scatolati) in un publisher interamente dedicato al mercato PC ed al digitale.
La sua strategia è stata quella di concentrarsi sul genere RTS per PC forte dei successi della serie Total War, acquisendo nel frattempo altri studi come Relic (serie Dawn of War), Amplitude (Endless Space) e Crytek Black Sea (ora Creative Assembly Sofia).
Non si sà chi andrà a sostituire Post, nel frattempo il suo ruolo sarà ricoperto temporaneamente da John Ward.
Gameindustry.biz ha pubblicato anche un’ultima intervista a Post dove ci spiega gli anni della trasformazione.
Jurgen Post lascia un’eredità pesante in Sega Europe sia nel bene ma anche nel male, lascia una filiale economicamente in salute ma sostanzialmente trasformata e privata della sua identità originale.

La strategia di Sega: digitale e quattro solidi ip

null

Sul sito Mcvuk.com è stata pubblicata un’intervista a Jurgen Post, COO di Sega of Europe, riguardo la politica attuale e futura dell’azienda. L’intervista non contiene particolari novità ma conferma sostanzialmente la strategia ormai nota di Sega: focus sul mercato digitale e mercato retail limitato a quattro forti Ip.
I cosidetti “quattro pilastri” sono come già noto: Sonic, Total War, Football Manager e la licenza di Alien. Per ognuno di questi Ip è già in programma una “roadmap” di almeno tre anni.
Altri titoli non sembrano essere nei piani di Sega. Oltre ovviamente a tutti gli ip della compagnia il pensiero va a Yakuza 5 confinato attualmente al solo Giappone, ma anche alle buone vendite (almeno per ora) di Anarchy Reigns, che per quanto sia un titolo di Platinum Games, lascia riflettere sulle possibilità attuali dei titoli retail per console (così come l’insuccesso di Jack Lumber sulle incognite del settore digitale).


Tuttavia con una nextgen alle porte sarà interessante prima di tutto vedere come si muoveranno in Giappone i team Sega ed il reparto arcade. Anche se il rischio come al solito sarà quello di vedere giocare i player giapponesi (comunque con una line up ridotta ai mini termini) e restare a bocca asciutta, così come attendere invano (o per tantissimo tempo) delle conversioni di cabinati.

Potete leggere l’intervista completa al seguente link:
Jurgen Post: Digital comes first for new Sega

Da notare all’assenza di riferimenti a PSO2 per quanto riguarda gli obiettivi per il 2013, che pur essendo un titolo digitale, ci si aspetterebbe venisse citato più volte in interviste simili.

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI