Articoli marcati con tag ‘weekly Famitsu’

Famitsu annuncia una scoop “rivoluzionario” su Sega per il 4 Giugno

Nel suo ultimo streaming Youtube, il giornalista giapponese Zenji Nishikawa ha annunciato di avere uno “grosso scoop” per il prossimo numero di Weekly Famitsu del 4 Giugno, uno scoop dello stesso livello dell’articolo di Wired su PS5.
Nishikawa parla di qualcosa di “rivoluzionario” che “avrà un grande impatto sull’industria dei videogiochi”.
Nishikawa ha anche confermato che lo scoop riguarda Sega.
Da notare che il prossimo 3 Giugno Sega celebrerà il suo 60° anniversario, è probabile che lo scoop faccia parte delle iniziative di Sega per celebrare i suoi 60 anni.
Non ci resta che attendere la prossima settimana.

Di seguito la trascrizione dell’annuncio del giornalista tradotto da Gemastu:

My column in next week’s issue of Famitsu is crazy. I got a huge scoop… It’s a world premiere article. And an exclusive. It may not be Nikkei or Weekly Bunshun, but if you want to know if it’s a scoop that big…it totally is! It’s a scoop from a game company that everyone loves. An insane scoop. Last year, Wired got the exclusive story on PlayStation 5, right? Other media didn’t. It’s that level of a scoop. I interviewed a certain company’s executive and technical staff, it’s really revolutionary… really, it’s a revolution.

It’ll be in Famitsu next Thursday. I already sent in my manuscript, so the proofs are being made now. It’s a scoop on a level that when the story comes out, other media will make a fuss to the company like, “Why didn’t you let us cover it?” Maybe people will say, “Who was the first to break that story?,” “It was Zenji Nishikawa, right?” It’s a scoop as major as the PlayStation 5 scoop. I just wanted to say that in advance.

I can’t say [anything more] here, but it’s OK for me to tease it (laughs). I was told that it’s OK to do so at various meetings. It’s being talked about in other places. Just not by the media. It’ll rile up the games industry.

[Source: Gematsu]

Satomi sul futuro di Sega: controllo qualita’, nuove IP ed un rinnovato impegno per l’Occidente

Weekly Famitsu ha recentemente intervistato Haruki Satomi, CEO di Sega, riguardo i nuovi annunci che ci sono stati al Sega FES 2018 e su cosa ci attende nel futuro della casa di Sonic.
Di seguito un riassunto con i punti cruciali dell’intervista:

-Si parla di come la compagnia sia riuscita a mantenere la profittabilità in tutte le regioni e tutti i settori per due anni di seguito, e di quanto questa ritrovata stabilità economica debba fare da base di partenza per tutte le nuove sfide da intraprendere.

-Uno dei punti fondamentali è stato cercare di riportare l’orgoglio e l’autostima perduta all’interno dell’azienda, e di riconquistare la fiducia dei fan imponendo degli approfonditi controlli qualità prima del rilascio di ogni prodotto o servizio, a prescindere della piattaforma su cui verrà rilasciato e dalle aspettative di vendita.

-Sega deve riflettere sulle sue responsabilità nel declino dei mercati in cui è essa stessa parte attiva (come quello delle sale giochi), e non solo incolpare fattori esterni quando un prodotto va male commercialmente.

-La globalizzazione è un fattore importante da tenere in considerazione per la crescita delle ip di Sega, non bisogna continuare a rivolgersi esclusivamente al pubblico giapponese, i giocatori oltreoceano devono essere tenuti in considerazione fin dalle fasi di sviluppo.

-Satomi sa quanto Sakura Wars sia un’ip importante per Sega ed i fan, e di quanto sia fondamentale che la compagnia sforni un degno ritorno della serie, e a dimostrazione di ciò si è posto egli stesso a capo dell’intera produzione, e l’iniziativa non terminerà con lo sviluppo del gioco, per la gioia dei fan.

-E’ importante pensare anche a non soddisfare soltanto i fan già esistenti ma anche a crearne di nuovi, e quindi puntare anche ad estendere il proprio pubblico al di fuori di quella sfera.

-La politica della compagnia prevederà quattro differenti tipologie di ip: quelle già esistenti e da continuare a supportare (come Yakuza e Sonic), quelle vecchie da riportare in vita, quelle nuove (come da loro storica tradizione), quelle su licenza (da migliorare).

-Il via libero per la creazione di un prodotto è responsabilità degli appositi professionisti all’interno di ogni ramo della compagnia, ma ci sono anche occasioni in cui Satomi stesso si propone di prendere l’iniziativa ed aumentare gli investimenti, come nel caso del nuovo Sakura Wars.

-C’è la volontà di organizzare altri eventi come il SegaFes, che permettano di celebrare l’intera compagnia con i suoi fan, e non soltanto eventi dedicati a singoli prodotti.

-Sono in fase di pianificazione prodotti rivolti al panorama eSports, e Border Break fa parte di questi, ed in futuro ci sarà maggiore impegno verso la creazione di titoli che possano tenere impegnati i giocatori a lungo.

-L’anno fiscale 2018 sarà l’anno in cui Sega annuncerà tutto ciò che è stato costruito fin’ora sulla base di queste nuove filosofie aziendali, ed i fan possono aspettare con trepidazione.

[Traduzione di Claris ! Source: dualshockers.com]

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI