Articoli marcati con tag ‘westone’

Clockwork Aquario rinviato al 2021, svelate nuove immagini del gioco

Il publisher ININ Games ha annunciato che l’uscita di Clockwork Aquario slitterà all’inizio del 2021.
Conosciuto in precedenza come “Aquario of the Clockwork” (o col nome giapponese “Tokei Jikake no Aquario”), si tratta dell’arcade perduto di Westone (i creatori della serie Wonder Boy), nato sulla scheda Sega System 18 e cancellato al tempo, proprio quando il gioco era quasi ultimato.
Grazie a ININ Games e parte dello staff originale di Westone, il gioco è stato restaurato ed è previsto in arrivo su PS4 e Switch sia in formato fisico (grazie a Strictly Limited Games) che digitale. Successivamente arriverà su altre piattaforme.
ININ Games ha annunciato che ci saranno maggiori informazioni sul gioco durante il Tokyo Game Show 2020, nel frattempo ha pubblicato alcune nuove immagini che trovate di seguito:

Clockwork Aquario, l’arcade perduto di Westone, arriva su PS4 e Switch nel 2020

I publisher Strictly Limited Games e ININ Games hanno annunciato che Clockwork Aquario (conosciuto in precedenza come “Aquario of the Clockwork” o col nome giapponese “Tokei Jikake no Aquario” ) arriverà nel 2020 su PS4 e Switch, in versione fisica e digitale.
Come sapete si tratta di un gioco arcade sviluppato da Westone sulla scheda Sega System 18, che purtroppo fu cancellato al tempo.
Ryuichi Nishizawa (il creatore di Wonder Boy) riuscì a salvare il codice sorgente del gioco, ed ora grazie ad un’opera di restauro portata avanti anche da membri dello staff originale di Westone, Clockwork Aquario vedrà finalmente la luce del sole.
Di seguito il comunicato stampa ufficiale di Strictly Limited Games:

As a company that is striving for the preservation of video games, it has also become a part of Strictly Limited Games’ mission to unearth unreleased games that are an essential part of the cultural video game heritage.

So, three years ago, Strictly Limited Games set out to find the whereabouts of Tokeijikake no Aquario, the Japanese title of Clockwork Aquario, and to bring the game back to life.

ININ Games then joined in the endeavors to convince Sega / LAT that Clockwork Aquario will finally see the light of day, by signing to create a digital release and making the game accessible to a wider audience.

Some parts (including sound, music, and several graphics) were not recoverable from the source code, so the particular emphasis is placed on involving as many members of the original Westone team as possible in the project to be true to the game—from the chief programmer, Takanori Kurihara, to the musical genius, Shinichi Sakamoto, to Mr. Wonder Boy himself, Ryuichi Nishizawa, who expressed his joy and excitement about seeing the title screen again after 27 years on Twitter.

“Clockwork Aquario is a great piece of 2D art, into which the pixel artists put their hearts and souls,” Ryuichi Nishizawa said. “I would like to express my heartfelt respect and gratitude to those who have worked so hard to restore it.”

Strictly Limited Games pubblica le prime immagini di Aquario of the Clockwork, l’arcade perduto di Westone

Strictly Limited Games ha pubblicato le prime immagini di Aquario of the Clockwork (Tokei Jikake no Aquario).
Si tratta di un gioco del 1993 della Westone (la casa di Wonder Boy) che non ha mai visto la luce.
Il gioco girava sulla scheda System 18 (la stessa di giochi come Alien Storm) e secondo le informazioni a disposizione, doveva essere pubblicato da Sega, ma fu cancellato dopo alcuni location test.
Ryuichi Nishizawa il creatore della serie Wonder Boy, riuscì a recuperare il codice sorgente del gioco, e adesso sembra che sia arrivata finalmente l’ora di dare una seconda possibilità a questo sfortunato titolo arcade.
Al momento non ci sono ulteriori notizie da parte di Strictly Limited Games riguardo la data di uscita o le piattaforme che ospiteranno il gioco.
Vi lasciamo alle due nuove immagini:

In Wonder Boy the Dragon’s Trap ci sara’ anche Wonder Girl

DotEmu e LizardCube hanno pubblicato un nuovo trailer di Wonder Boy The Dragon’s Trap che mostra una curiosa novità per questo remake del classico di Sega e Westone.
Per la prima voltà insieme a Wonder boy sarà presente anche Wonder Girl che vanterà a sua volta sia lo sprite 8 bit che quello in HD.
Wonder Boy The Dragon’s Trap è in arrivo il 18 Aprile su PS4, XboxOne e Switch.

[Thanks to: Claris]

Trailer di gameplay per Monster Boy And The Cursed Kingdom

FDG Games e Game Atelier hanno pubblicato il primo trailer di Monster Boy And The Cursed Kingdom.
Questo progetto indipendente sviluppato con la collaborazione di Ryuichi Nishizawa (ex Westone e creatore delle serie Wonder Boy e Monster World), si pone come un seguito spirituale della serie Monster World di Sega.
Monster Boy And The Cursed Kingdom sarà disponibile nel 2016 su PS4, Xbox One e PC.

[Thanks to: Claris]

Annunciato Monster Boy, l’erede spirituale di Wonder Boy

Ryuichi Nishizawa, il creatore delle serie Wonder Boy e Monstar World stà collaborando insieme allo sviluppatore indie “Game Atelier” a Monster Boy and the wizard of booze, nuovo titolo che si pone come erede spirituale delle due serie dell’ormai defunta Westone.
Per le musiche sarà coinvolto anche Shinichi Sakamoto, compositore storico dietro tutti i capitoli di Wonder Boy e Monster World.
Monster Boy nasce dalle ceneri di Flying Hamster II, un progetto kickstarter di Game Atalier precedentemente cancellato.
L’uscita è prevista nel 2015 su PS4, PC ed altre piattaforme non ancora annunciate, intanto potete visitare il sito ufficiale a questo indirizzo.

[Thanks to: Claris]

Una speranza per Aquario of the Clockwork

null

Fin dagli anni ’80, gli sviluppatori delle divisioni occidentali delle compagnie giapponesi restavano stupiti dalle postazioni di lavoro dei colleghi nipponici. Tra computer e scaffalature trovavano posto tesori di ogni genere: artwork, spartiti, rom di ogni tipo e così via. Tutto materiale che negli anni è andato ad arricchire archivi e magazzini, luoghi dove poter scoprire tesori dal valore inestimabile per ogni appassionato che si rispetti.
Di recente dai propri archivi Westone e Ryuchi Nishizawa hanno tirato fuori diverse chicche per i propri fan. Nella pagina Facebook della quale avevamo parlato di recente, potete trovare diversi artwork inediti di Monster World, così come addirittura una traccia mai rilasciata realizzata da Jin Watanabe. Nishizawa però non si è fermato qui. Nell’archivio è riuscito a recuperare il source code di Aquario of the Clockwork (Tokei Jikake no Aquario), arcade purtroppo mai rilasciato.

Il gioco venne cancellato dopo alcuni location test del 1993 non troppo positivi e fino a poco tempo fa ne era rimasto ben poco: uno screen del gioco, un artwork e la soundtrack. Un ritrovamento che ci potrebbe dare dopo tanti anni la possibilità di provare questo misterioso titolo.
Al momento non è chiaro se il source code sia completo, ma Nishizawa non ha perso tempo nel cercare di capire quanto le community di appassionati possano essere interessate nel titolo. Una buona idea è di supportare la pagina Facebook di Monster World, così come di rispondere (e ritwittare) al messaggio di Nishizawa stesso. Le possibilità di ritrovarcelo in qualche nuova Vintage Collection ci sono tutte, soprattutto considerando l’interesse di Yousuke Okunari (Sega of Japan) e Naoki Horii (M2).

null

Caratteristiche di Aquario of the Clockwork:
Le informazioni sul gioco come è facile immaginarsi non sono molte. Sviluppato nel 1992/1993 su Sega System 18, doveva essere l’ultimo arcade realizzato da Westone. Ci furono alcuni location test per un totale di almeno 3 versioni.
Caratteristica interessante era la cooperazione di tre giocatori in contemporanea. I personaggi presenti erano Hack Rondo, Elle Moon e Gash (un robot).
La struttura era sempre quella dello scorrimento orizzontale con la presenza di tre pulsanti, utilizzati per lanciare, saltare ed utilizzare l’invincibilità. Il giocatore doveva saltare sui nemici per fargli perdere i sensi, una volta persi i sensi potevano essere raccolti automaticamente andandogli incontro per poi poterli lanciare utilizzando l’apposito tasto. I nemici che venivano lanciati contro un muro o fuori dallo schermo venivano sconfitti definitivamente. Era possibile anche lanciarli contro altri nemici storditi, tecnica che bisognava utilizzare per gli stessi boss (il primo dei quali era un granchio) utilizzando i suoi scagnozzi.
L’invincibilità era accompagnata da un’apposita barra da riempire raccogliendo determinati oggetti. Il giocatore poteva subire massimo due colpi prima di perdere una vita e dopo il primo colpo perdeva i propri indumenti, simile a quanto visto in Ghosts ‘N Goblins. Anche in questo caso era possibile recuperare il tutto attraverso determinati oggetti.
La barra dell’invincibilità era scomparsa dall’ultima revisione conosciuta così come il tasto dedicato, sostituito da un semplice power up a tempo. I tasti inoltre erano diventati salto e pugno, da utilizzare per eliminare i nemici storditi.

null

[Source: Hardcore Gaming 101, Lost Levels | Thanks to Andrea]

Ancora un’intervista per Ryuichi Nishizawa

null

La Vintage Collection di Monster World e la localizzazione di Monster World IV hanno portato alla ribalta Westone ed in particolare la figura di Ryuichi Nishizawa. Il co-fondatore della compagnia è stato intervistato anche dal sito hardcoregaming101, che ha sfruttato l’occasione per chiarire alcuni punti oscuri della serie. L’intervista tocca infatti diversi argomenti quali lo sviluppo dei porting (Westone si è occupata solo di MWII per Game Gear), la licenza della saga ed i capitoli sviluppati da Hudson o il gioco di Westone mai rilasciato “Aquario of the Clockwork”. Sono presente anche alcune note di colore, come il ritrovamento di una rom del 1987 di Monster Land in uno dei tanto chiacchierati magazzini Sega ed i ringraziamenti al Producer di SoJ Yousuke “Game Archaeologist” Okunari, da sempre l’uomo che si occupa in Sega di scavare nei meandri del passato (con punte positive come la collaborazione con M2 ed altre deludenti come i recenti porting DC).
Non mancano ovviamente domande relative al futuro, dove Nishizawa pensa ancora una volta ad un possibile nuovo Wonder Boy o Monster World.
Potete leggere l’intervista in inglese al seguente LINK.
Sfruttiamo l’occasione per ricordarvi la pagina Facebook dedicata alla saga, dove potete trovare anche dei bellissimi disegni di MWIV.

[Thanks to Andrea]

La pagina dedicata al TGS 2020 Online

null

Unisciti al Forum “Club Sega”
null
Ultimi Aggiornamenti Rubriche
     
Cerca su SWI